“Depero il mago” a Parma


 

5 Aprile 2017

Fino al 2 luglio 2017 si svolge questa splendida mostra dedicata alla produzione artistica di Fortunato Depero e che permette di ammirare oltre 100 opere, tra dipinti e altri oggetti, della sua produzione

Nato nel 1890 a Fondo, nello scenario della Val di Non, Fortunato Depero si avvicina al Futurismo e nel 1915 insieme con Balla scrive il manifesto: “Ricostruzione futurista dell'universo”.

Depero il mago”, mostra curata da Nicoletta Boschiero e da Stefano Roffi, si svolge nella Villa di Mamiano di Traversetolo e permette di ammirare non soltanto le sue splendide opere di pittura, ma anche i collage, i mobili, gli abiti, le tarsie in panno e tanto altro nato dalla feconda ispirazione di questo grandissimo artista italiano.

Il percorso che illustra il suo lavoro e nel quale è stata organizzata la mostra si divide in cinque tematiche ben precise e che, naturalmente, partono dalla sua adesione e partecipazione al futurismo. A questa prima tematica seguono tutte quelle che riguardano gli altri aspetti che compongono la sua esperienza artistica, tra cui va ricordato il suo soggiorno a New York con la moglie Rosetta, città nella quale realizzò la “Depero's Futuristic House”.

Non manca lo spazio riservato al teatro che vede Depero assoluto protagonista nella realizzazione degli scenari che gli vennero commissionati da Diaghilev per il balletto “Le chant du rossignol”, di Igor Stravinskij.

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874