Costruzione stampi per materie plastiche


 

Stampo per materie plastiche

Progettare e realizzare stampi per materie plastiche è il procedimento che permette ai settori produttivi più diversi di costruire oggetti di grandezza diversa, da utilizzare come singolo componente oppure per essere assemblati insieme con altri e dare vita all'articolo finale.

Uno stampo per ogni oggetto

Dietro a moltissimi oggetti di uso comune o specifico, come quelli che troviamo nei laboratori scientifici, prima di tutto c'è la progettazione di uno stampo di alta qualità e che nasce dalla messa in opera di personale tecnico specializzato e in grado di garantire un percorso di lavoro dettagliato e curato.

Gli stampi sono utilizzati per creare oggetti in materiale plastico diverso a seconda della loro destinazione d'uso. Si spazia dagli articoli che fanno parte di settori legati ad un uso quotidiano come i casalinghi e l'oggettistica, fino ad un comparto importantissimo dal punto di vista produttivo come l'automotive oppure la termoidraulica, per arrivare alle proposte dei ferramenta, ai serramenti e a tutti quei settori con specializzazione tecnica peculiare come il geotecnico.

Dalla progettazione allo stampaggio

La fase della progettazione inizia il percorso che porterà alla realizzazione dello stampo richiesto e deve essere seguita dal personale tecnico dell'azienda con l'ausilio di strumentazioni di tipo informatico e grafico di alto livello, in grado di rendere al meglio un risultato che dovrà essere aderente in modo preciso alle caratteristiche dell'oggetto indicate dal committente.

La seconda fase è quella della produzione dello stampo: viene realizzato il prototipo da cui si avrà poi la creazione dell'oggetto mediante il procedimento dello stampaggio “ad iniezione”, che oggi è considerato sempre più consigliabile per l'ottimo rapporto qualità-prezzo che è in grado di garantire.

Tutti i passaggi sono gestiti in maniera esperta dal punto di vista dell'innovazione tecnologica per quanto riguarda la competenza del personale tecnico e che può essere ulteriormente approfondita grazie a continui aggiornamenti e con la lettura di testi specifici.

Spunti di lettura

Per i tecnici che lavorano in questo campo e vogliono conoscere tutti i segreti dello stampaggio “ad iniezione”, rendendolo ancora più semplice nella sua esecuzione, si consiglia questo interessante testo di Filippo Cangialosi, “Stampaggio ad iniezione scientifico” (2012), che permette di approfondire l'argomento in maniera particolarmente mirata.

“Stampi e materie plastiche” (2007, Hoepli) è un altro testo indispensabile per chi si occupa dello stampaggio e vuole conoscere in modo più accurato le caratteristiche delle varie materie plastiche sia dal punto di vista chimico che fisico e, quindi, nella loro conseguente applicazione nella creazione degli stampi e per gestire al meglio il momento successivo dello stampaggio.

“Costruire stampi” (Editec) è, invece, una rivista specializzata per le aziende che si occupano della progettazione e della creazione di stampi: in ogni sezione della rivista viene affrontato un argomento utile a questo scopo, dalle caratteristiche delle macchine da utilizzare fino alla tecnologia CAD/CAM per i progettisti.

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874