Enzo Bianchi

Enzo Bianchi

Nato il 3 marzo 1943 a Castel Boglione (AT), è un religioso, priore e fondatore della Comunità Monastica di Bose, in cui convivono in armonia laici e religiosi, secondo la tradizione del monachesimo primitivo.

Enzo Bianchi studiava all'Università di Torino quando, nel 1963, cominciò a credere in un percorso differente, da affrontare assieme ai suoi amici che credevano nei valori cattolici, battisti e valdesi. Nasce così il progetto di creare una comunità, che il fratello Enzo Bianchi fonda tre anni dopo, nel 1966, partendo da una piccola cascina che lui e i suoi amici affittarono nel territorio di Magnano di Bose, dove tutt'oggi sorge la comunità monastica.

La Comunità Monastica di Bose si ispira ai principi e ai valori del monachesimo primitivo. Riunisce infatti uomini e donne provenienti da chiese cristiane differenti, o anche totalmente laici, che vivono in comunità, rispettando il voto di celibato, riuniti sotto la guida del padre spirituale, il priore Enzo Bianchi che, ormai quarant'anni fa, fondò questa comunità che si dedica alla riscoperta e al rispetto dell'evangelo, senza per questo considerarsi fuori dal mondo, ma parte della società entro cui vive.

Edizioni Qiqajon

Enzo Bianchi fonda la casa editrice Edizioni Qiqajon nel 1983, pubblicando testi improntati sulla spiritualità monastica, biblica, liturgica e patristica . Il suo impegno nel campo della divulgazione editoriale di questioni riguardanti la spiritualità ha fatto sì che l'Università di Torino gli abbia conferito, nel 2000, la laurea honoris causa in “Storia della Chiesa”.

Enzo Bianchi scrittore

L'esperienza di vita così singolare e piena di iniziative spirituali ma anche improntate al lavoro comunitario che compie, assieme ai suoi amici del monastero, è raccontata dallo stesso Enzo Bianchi in diversi libri, che ha pubblicato per importanti case editrici italiane, come la San Paolo e l'Einaudi, ma anche per case editrici straniere come la Ediciones Sígueme Salamanca e la Lannoo. Oltre a libri votati alla spiritualità, Enzo Bianchi riesce a comunicare anche con la parte laica della società perché i sentimenti narrati sono universali, come ben si intuisce nel suo ultimo libro Ogni cosa alla sua stagione.

Opere letterarie

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874