Ezra Pound

Ezra Pound

Tornato prepotentemente attuale con la presa di coscienza dei limiti del capitalismo finanziario occidentale, Ezra Weston Loomis Pound nasce ad Hailey il 30 ottobre 1885 e si spegne a Venezia nel 1972.

Ezra Pound nasce poeta, nonostante questo il suo profondo umanesimo e un senso del moderno che gli consentiva di andare oltre lo spirito dei suoi tempi, ne hanno reso la bibliografia un interessante corpus in cui poesia, storia ed economia si legano saldamente e soprattutto oggi, con un sistema economico globale ancor più spinto verso la plutocrazia, risultano interessanti e possono rispondere alle domande che comunemente può porsi l'uomo contemporaneo di fronte alla divinizzazione del denaro a scapito dell'uomo e della società civile.

Durante la Grande Guerra del '15 - '18, Ezra Pound visse prima a Londra e successivamente a Parigi, la sua sensibilità da poeta e il suo profondo realismo gli fecero perdere la fiducia nella civiltà occidentale moderna, che continuava a perpetuare crimini contro l'uomo, che Pound poneva al centro di tutte le cose. Folgorato dall'Italia e dal fascismo (ha sempre chiamato Mussolini, con profonda amicizia, Ben, e lo ha seguito fino agli ultimi giorni della Repubblica di Salò) si trasferisce definitivamente a Rapallo nel 1924.

ABC dell'Economia

La vicinanza con Mussolini e le sue riflessioni sul contemporaneo ne guidano sempre più il pensiero deviandolo dalla poesia alla storia e all'economia: nel 1930 pubblica uno dei suoi testi più famosi e più letti, contro il capitalismo e il sistema usuraio bancario, l'ABC dell'Economia.

Negli anni fra il 1941 e il 1943 Ezra Pound trasmise dalla capitale una serie di messaggi radiofonici in cui difendeva il fascismo, accusando i suoi connazionali americani e gli inglesi di aver mosso guerra contro chi si ribellava al potere della finanza internazionale.

Queste esternazioni gli valsero la nomea di folle, e l'accusa di alto tradimento, crimine per cui scontò 12 anni in un manicomio criminale, in quella che autodefinì La gabbia del Gorilla, da cui uscì da uomo libero soltanto nel 1958.

Opere letterarie

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874