Glenn Cooper


 

Glenn Cooper

Glenn Cooper nasce a New York l'8 gennaio del 1956. Il suo amore per la storia antica lo porta ad Harvard, dove si laurea con il massimo dei voti in Archeologia.

Sul sito personale dell'autore si può leggere che la sua vita è suddivisa in tre atti, come egli stesso suggerisce infatti è scandita da passaggi lavorativi e di interessi completamente differenti fra loro.

Dopo la laurea ad Harvard, intraprende un dottorato in medicina alla Tufts University School of Medicine e infine crea e dirige un'industria che produce materiale high-tech nel Nord Carolina e nell'Ohio, attività che ha da poco ceduto ad una major del settore.

La sua curiosità e i suoi ecclettici interessi lo spingono poi verso il mondo cinematografico: fonda la casa di produzione Lascaux Pictures, da cui scrive e co-produce, assieme ad un caro amico con cui ha fondato l'attività, un thriller psicologico premiato nel 2005 al Tribeca Film Festival (Long Distance). Secondo le parole dell'autore stesso, la parentesi cinematografica gli è stata di grande aiuto per la sua attuale attività di scrittore, soprattutto per rendere più credibili e verosimili i dialoghi.

Oggi Glenn Cooper si definisce scrittore a tempo pieno, ma è naturale che il suo passato sia comunque fonte di ispirazione per i suoi romanzi, gialli storici in cui le atmosfere noir si fondono con i metodi di investigazione americani e i polizieschi.

Il suo romanzo d'esordio, La Biblioteca dei Morti, è stato tradotto in 29 Paesi e, solo in Italia, è arrivato a vendere più di 300 mila copie, diventando il romanzo di esordio più venduto lo scorso anno (2009).

Vero e proprio esempio di made-self man, Glenn Cooper non ha mai abbandonato il suo primo amore, l'archeologia e la storia antica, che tornano prepotentemente fra le pagine dei suoi romanzi, come misteri da svelare e con cui infittire la trama dei suoi thriller.

Opere letterarie

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874