Howard Buten

Howard Buten

Tra Howard Buten (foto J.-C. Dupin/L'Express), americano di Detroit dove è nato nel 1950, e la Francia vi è stata una reciproca scoperta in occasione della pubblicazione di Quando avevo cinque anni, mi sono ucciso. Siamo nel 1982 e Howard Buten approda a Parigi incuriosito dall'enorme successo suscitato in Francia dal suo romanzo (più di 800 mila copie finora vendute). Da allora è diventato francese di adozione, anche se passa regolarmente tre mesi l'anno oltreoceano e conduce una vita organizzata su tre fronti.

Il primo, quello di Buffo, il clown triste, figlio di Grock, timido, curioso, naif, nato nel 1974 in un piccolo circo americano, che strabilia e affascina a ogni rappresentazione. Il secondo, quello del dottor Buten, o semplicemente Howard, lo psicologo che dirige il Centro Adam-Shelton, dove tenta di comunicare con i bambini autistici a sentirsi meglio nel loro corpo e nella loro anima.

Il terzo, infine, quello di Howard Buten il romanziere di successo, che ha scritto su questi prigionieri del silenzio libri terribili, bellissimi e commoventi come Quando avevo cinque anni... (1992), Il cuore sotto il rullo compressore (1993), Mister Butterfly (1994) e La notte delle stelle, tutti pubblicati in Italia da Tranchida.

Nel 1991 è stato nominato "Chevalier des Arts et Lettres".

Opere letterarie

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874