Mauro Corona

Mauro Corona

Mauro Corona, scrittore, artista e alpinista, nasce a Erto il 9 agosto del 1950. La sua personalità forte e ribelle e la sua vita da viandante sulla terra ne fanno un personaggio discusso e amato nel panorama editoriale italiano.

Il suo percorso artistico e la sua scrittura non possono prescindere le vicende familiari e umane che lasciano profondi solchi nell'animo di Corona che, poco più che bambino, deve rinunciare alla figura materna, che abbandona la famiglia quando il fratello minore di Mauro ha appena pochi mesi, e non torna più al paese natio per molti e molti anni. Il paesaggio montano che circonda Erto è per Mauro Corona fonte di forza, energia e ispirazione. Si appassiona presto all'alpinismo, e presto si appassiona all'arte dell'intaglio e le piccole sculture che comincia a creare per passare il tempo e rendere meno crudeli i ricordi.

Nel 1968 parte per la Germania, non resta molto, torna presto alla sua Erto, in una piccola casa non lontano da quella dei suoi genitori, in cui comincia seriamente ad appassionarsi di scultura, tanto che proprio in quel periodo gli vengono commissionati molti lavori.

Nel frattempo non dimentica l'altra grande passione, l'alpinismo e l'arrampicata, nel 1977 comincia a dotare le falesie del Vajont di tutto il necessario per la scalata, e grazie al suo impegno oggi quella è una delle mete più note dagli appassionati di arrampicata e free climbing. Comincia a scrivere quasi per gioco, alla fine degli anni Novanta, su consiglio di un amico, da allora ha pubblicato diversi romanzi per molte case editrici italiane, fra cui Mondadori e Feltrinelli.

Scrittura e natura

Mauro Corona scrive per la Mondadori diversi romanzi e raccolte di racconti, fra cui Aspro e dolce (2004) e Storie del bosco antico (2005) che lo fanno conoscere a un pubblico più vasto, grazie alla sincera forza e all'amore per la natura che traspare in ognuno dei racconti che compongono le Storie del bosco antico, un ambiente che Mauro Corona conosce e ama profondamente. L'ultimo romanzo, La casa dei sette ponti, edito da Feltrinelli nel 2012, è un racconto in cui bosco e civilizzazione si incontrano e si scontrano, in modi fra il surreale e il noir che rendono la lettura appassionante e mai noiosa.

Opere letterarie

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874