Michela Murgia

Michela Murgia

Michela Murgia nasce a Cabras, nell'oristanese, il 3 giugno del 1972. Il suo stile di lettura è fresco, giovane, ironico ed evoca ricordi della sua vita nella sua Sardegna.

Il suo primo successo letterario lo ottiene con il suo romanzo Il mondo deve sapere, Romanzo tragicomico di una telefonista precaria, pubblicato nel 2006 per Isbn Edizioni, da cui è stato tratto il fortunato film di Virzì Tutta la vita davanti. Da allora la carriera di Michela Murgia è stata un crescendo continuo, fino al Campiello 2010 con il romanzo Accabadora, edito da Einaudi nel 2009.

Legata alla sua terra, la Sardegna, da un filo rosso di passione e spirito critico, che si ritrova anche negli argomenti trattati sul sito ufficiale dell'autrice, Michela Murgia è una scrittrice che racconta con uno stile ironico e particolare di vite semplici, portando il lettore in un mondo quotidiano ma mai banale.

La Sardegna

Sulla sua amata terra, Michela Murgia ha pubblicato per Einaudi Viaggio in Sardegna, Undici racconti sull'isola che non si vede. Un viaggio letterario alla scoperta degli angoli più veri di una terra antica e ricca di cultura, dalle case delle fate (domus de Janas), rocce che ancora rivelano i loro antichi e magici abitanti, fino alle leggende più caratteristiche, le brujas (o cogas) streghe vampire e infanticide, fino ai Giganti di Monte Prama, ritrovati negli anni Settanta proprio nel paese natale della Murgia.

Impegno Giornalistico

Michela Murgia è una donna attenta e critica verso tutto ciò che le accade intorno, l'attualità, la politica e la cultura. Lo si intuisce leggendo il suo libro Il Mondo deve sapere, che oltre ad essere un romanzo, si profila anche come un dossier sul mondo del precariato e dei call canter, lo si sa seguendo la sua rubrica sul portale informativo della Tiscali.

Opere letterarie

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874