Paolo Giordano


 

Paolo Giordano

La solitudine dei numeri primi è il romanzo d'esordio del giovane autore Paolo Giordano, nato a San Mauro Torinese (TO) nel 1982.

Paolo Giordano scrive e pubblica il suo primo romanzo nel 2008, due anni prima di laurearsi con il massimo dei voti in Fisica, all'Università di Torino, per la quale attualmente svolge un progetto di ricerca sui quark bottom. Il 2008 è un anno di grandi soddisfazioni letterarie per l'autore, vince due dei più prestigiosi premi letterari nazionali, lo Strega e il Campiello (opera prima).

Ma la sua storia è talmente forte, il dramma e le interazioni umane così reali, che nel 2010 la OffSide Film produce l'omonima pellicola, tratta dal romanzo e diretta dal regista Saverio Costanzo, presentata alla 67ª Mostra del Cinema di Venezia: un nuovo successo, ancora Mattia e Alice, protagonisti del romanzo, pronti a catturare l'attenzione di un pubblico sempre più vasto, non solo di lettori, ma anche di spettatori.

Il più giovane Premio Strega

Paolo Giordano vince l'edizione del 2008 del  Premio Letterario Strega, uno dei più prestigiosi premi letterari nazionali, quando ha appena compiuto 26 anni. Diventa in questo modo un numero primo, in un certo senso: lo scrittore più giovane ad aver vinto il Premio Strega.

La stesura del libro

Paolo Giordano ha scritto il suo romanzo in appena nove mesi. L'autore aveva titolato la storia di Mattia e Alice “Fuori dall'acqua”, è stato l'editor ad associare il concetto di solitudine alla vita matematica e ai numeri primi, quei particolari numeri che possono dividersi solo per 1, o per se stessi.

I racconti

La solitudine dei numeri primi è l'unico romanzo lungo pubblicato dall'autore, che però ha scritto e pubblicato diversi racconti, fra cui Mundele, pubblicata nella raccolta Mondi al Limite (Feltrinelli,2008).

Opere letterarie

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874