Giorni selvaggi

Autore: 
William Finnegan

Giorni selvaggi”: l'autobiografia di William Finnegan racconta il mondo del surf e ha vinto il Premio Pulitzer 2016

Finnegan è un giornalista e uno scrittore americano. Da sempre si occupa di politica internazionale e da sempre convive ogni giorno con una grandissima passione: quella per il surf.

“Giorni selvaggi” è un memoir e a questo proposito l'autore sottolinea, con ironia, quanto per lui, giornalista e cronista, sia stato difficile concentrarsi esclusivamente su sé stesso nello scrivere un racconto autobiografico. Per questo motivo ammette anche di avere impiegato oltre venti anni per terminare questo che è il libro grazie a cui ha vinto il Premio Pulitzer 2016.

Tra le onde

La passione per il surf non nasce in modo improvvisato, ma viene coltivata da Finnegan già da bambino, quando ha iniziato ad impegnarsi per dominare il suo equilibrio sull'energia delle onde prima della California e dopo delle Hawaii.

Come accade sempre ad ogni surfista, anche lui è andato alla ricerca dell'Onda Perfetta e per farlo ha viaggiato per tutto il mondo.

“Una vita sulle onde”

“Giorni selvaggi” è, prima di tutto, il racconto della sua vita, ma è anche il modo di comunicare come ci si approccia alla filosofia del surf: una filosofia e uno stile di vita del tutto sconosciuti a chi non lo abbia mai praticato e che riserva non poche positive sorprese proprio per la sua bella intensità.

Il surf, infatti, non deve essere considerato soltanto uno sport, perché è soprattutto un modo di viver e viene sapientemente raccontato dall'autore mentre ripercorre le varie tappe della sua vita, ricordando tanti episodi che lo hanno visto protagonista, il rapporto con gli altri surfisti, la costruzione di legami che vanno al di là della semplice socialità e amicizia e diventano molto di più, perché è “quella” la passione in comune che li rende speciali.

“Giorni selvaggi” permette, dunque, di aprire le porte di un mondo che ha delle caratteristiche precise, un mondo in cui si diventa sempre più esigenti nei confronti di sé stessi e della sfida che viene portata avanti.

Finnegan disegna il concetto di onda in modo quasi spirituale, come se fosse un qualcosa con cui si instaura un rapporto pieni di contrasti e molto forte: perché se l'onda è ciò che ogni surfista insegue, che ogni surfista adora e cerca nel corso della sua vita, diventa, però, anche ciò che ti mette alla prova e sta a te imparare la lezione, soccombere a quello che diventa improvvisamente un avversario oppure portare oltre la tua capacità e vincere su di esso...

Ulteriori dettagli
Editore: 
66thand2nd
Codice ISBN-10: 
8898970587
Codice EAN / ISBN-13: 
978-8898970582
Pagine: 
496

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874