Fa troppo freddo per morire


 

Fa troppo freddo per morire”: lo scrittore torinese Christian Frascella presenta ai suoi lettori l'investigatore Contrera, un personaggio che troverà anche il suo spazio in una prossima Serie televisiva

Christian Frascella ha esordito con la casa editrice Fazi. Il suo primo romanzo, “Mia sorella è una foca monaca”, uscito nel 2009, è stato subito considerato per la sua qualità ed è stato candidato al Premio Viareggio.

In questo suo ultimo lavoro editoriale, edito per Einaudi, Frascella si cimenta in un genere letterario diverso. Ci propone, infatti, una storia che rientra nel genere poliziesco e che, però, è riuscito perfettamente a personalizzare e a rendere il tutto con tratti di commedia ben riusciti.

Una crimedy di qualità

“Fa troppo freddo per morire” è un romanzo che mette in primo piano la qualità scritturale di un autore che continua a confermarsi.

Si caratterizza, infatti, per il felice mix che Frascella è riuscito sapientemente a creare tra quella che è una tipica atmosfera ironica e da commedia e tutto ciò che, invece, fa riferimento al genere investigativo-poliziesco. Il romanzo, viene, quindi, definito una “crimedy”.

Contrera: un investigatore dalla battuta pronta

Al centro della trama c'è Contrera. Ha 40 anni, lavora come investigatore e sembra essere un tipo abbastanza originale, a cominciare dal fatto di non avere un vero e proprio ufficio. E' infatti, reperibile in una lavanderia a gettoni.

Oltre a questo, anche la sua personalità risulta essere piuttosto peculiare. Si può, infatti, sicuramente affermare che sia molto preparato nel suo lavoro, ma anche parecchio indisciplinato.

E' stato proprio a causa del suo particolarissimo metodo di indagine che in passato si è trovato nei guai, anche se cerca di nascondere tutto questo dietro un'apparenza del tutto strafottente e che si comunica al mondo e all'ambiente che lo circonda essenzialmente tramite battute sempre pronte, sempre “sul pezzo”.

“Fa troppo freddo per morire. La prima indagine di Contrera”

Contrera vive e lavora a Torino ed è qui, precisamente all'interno di un locale a luci rosse, che viene ritrovato un cadavere: si tratta del corpo di un uomo che è stato assassinato con una coltellata in pieno petto.

L'investigatore si mette subito al lavoro per dipanare la matassa e arrivare a scoprire che cosa ci sia dietro quell'omicidio, mentre tutto intorno scorre il quotidiano di quel quartiere. E' un luogo pieno di colori e di differenze culturali, dove vivono tante etnie diverse e dove regna sovrano quel dinamismo che ogni singolo giorno ne caratterizza e ne condiziona la vita...

                              
Ulteriori dettagli
Editore: 
Einaudi
Codice ISBN-10: 
8806212443
Codice EAN / ISBN-13: 
978-8806212445
Pagine: 
325

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874