L'infedeltà

L'infedeltà
Autore: 
Walter Pozzi

Amore e fedeltà. Infedeltà e amore. La logorante incertezza di un rapporto che si vorrebbe invariato negli anni. Il desiderio di una storia che possa continuare a rinnovare le emozioni degli inizi, e la consapevolezza della sua impossibilità. Il cinismo di chi crede nella periodicità degli amori.

Il romanticismo inutile di chi si ostina a tenere in vita una relazione che ha perduto da tempo la freschezza originaria. In questo suo lucido romanzo dalla trama mirabilmente orchestrata, Walter G. Pozzi fa un'analisi a tutto tondo dell'infedeltà, scandagliando i più svariati e variabili atteggiamenti di chi ama, o crede di amare. Mano a mano che procede nella sua narrazione, Pozzi agita le acque, le rende sempre più torbide, fino ad annullare totalmente la trasparenza di coloro che considerano il rapporto a due come un monolito inscalfibile. Ed è così che i ruoli si ribaltano, inaspettatamente, spontaneamente, contro ogni rigido principio che nella realtà non trova mai una facile applicazione. Nel suo romanzo Walter Pozzi non dà spazio a risposte o a dimostrazioni; per lui l'unica tesi di qualche respiro è quella che avvalora l'ambiguità, della vita e dell'amore. E poi la lezione di Zenone, per cui Achille non raggiungerà mai la tartaruga.

L'infedeltà è il romanzo di chi almeno una volta nel corso della sua esistenza si è chiesto se sia possibile amare una sola persona. E dunque è il romanzo di tutti.

Ulteriori dettagli
Editore: 
Tranchida
Codice EAN / ISBN-13: 
9788880032236
Pagine: 
259

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874