La più amata


 

Autore: 
Teresa Ciabatti

La più amata”: il romanzo autobiografico della scrittrice Teresa Ciabatti entrato tra quelli finalisti al “Premio Strega 2017”

Teresa Ciabatti, oltre ad essere autrice di romanzi e di racconti, si occupa anche dalla scrittura di sceneggiature per il cinema e per la televisione. Tra queste ricordiamo quella per la Serie televisiva: “Questa casa non è un albergo” e per il film: “Tre metri sopra al cielo”, tratto dal libro omonimo di Federico Moccia.

Il primo romanzo della Ciabatti è stato pubblicato nel 2002, l'opera ha avuto una trasposizione cinematografica nel film di Virzì dal titolo: “L'estate del mio primo bacio”, mentre questa sua ultima produzione letteraria le ha consentito di entrare tra i finalisti del “Premio Strega 2017”.

Un romanzo autobiografico

Al centro del romanzo c'è la scrittrice, la sua vita, la sua famiglia e, in particolare, suo padre, ossia quella figura a cui fa riferimento, probabilmente, una strana sensazione di mancanza e la consapevolezza di sentirsi una donna incompiuta che l'autrice ci racconta di provare in età ormai matura, a 44 anni.

Il libro nasce, quindi, proprio per superare questo malessere interiore che deriva proprio dal rapporto con suo padre, Lorenzo Ciabatti: un medico molto importante, primario dell'ospedale di Orbetello, un uomo che alcuni definiscono un benefattore e che altri, in modo altrettanto convinto, invece temono.

“La più amata”

Il nodo problematico che inizia a condizionare la vita di Teresa si mostra in tutta la sue pericolosa pesantezza quando è adolescente e inizia a vedere e a interpretare le situazioni da un altro punto di vista.

Se, infatti, da bambina si è sempre sentita davvero “la più amata”, si è sempre trovata al centro delle attenzioni e dell'affetto di suo padre, da adolescente ha cominciato a rendersi conto di quanto quella figura paterna potesse essere non così facilmente comprensibile, di quanto potesse essere anche ingombrante, in particolare da quando ha iniziato a rendersi conto che molto di quello che le veniva offerto dall'esterno non derivava da niente altro che un atteggiamento servile nei confronti di un padre troppo importante, troppo potente, forse troppo temuto.

Tutto questo porta l'autrice ad iniziare un sorta di analisi del suo mondo famigliare alla ricerca di una risposta alla domanda che, quindi, la condiziona da sempre: chi è realmente mio padre?

E' quel benefattore di cui tutti parlano oppure è solo un uomo arido e autoritario che, però, ha saputo tenere ben nascosto questo suo lato e molti altri aspetti del suo carattere e della sua vita che potrebbero essere ancora più inquietanti?

                              
Ulteriori dettagli
Editore: 
Mondadori
Codice ISBN-10: 
8804664525
Codice EAN / ISBN-13: 
978-8804664529
Pagine: 
218

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874