La regola dell'equilibrio


 

“La regola dell'equilibrio”: torna lo stile scorrevole di Gianrico Carofiglio con un nuovo libro tutto da leggere e una storia che vede di nuovo protagonista l'avvocato barese Guerrieri.

Un magistrato si trova a dover combattere contro un'accusa di corruzione che ritiene ingiusta e si rivolge a Guerrieri per essere difeso. Da questo momento per il nostro avvocato inizierà una vicenda che lo toccherà molto dal punto di vista interiore.

L'equilibrio e la sua regola

Carofiglio spiega in un'intervista il significato di questo titolo così peculiare mettendo l'accento sull'importanza di riconoscere i proprio errori e, dunque, del coraggio e della maturità di chi, pur perdendo l'equilibrio, lo riconosce e si rialza, contrapposto a tutti quelli che, invece, non vogliono ammettere di avere ceduto e di aver sbagliato neppure davanti all'evidenza.

E se il mentire a noi stessi ci porta ad annullare il concetto stesso di verità, proprio il contrario di questo comportamento – dirà proprio il protagonista – è la regola per mantenere l'equilibrio.

La solitudine dell'avvocato Guerrieri

E' un uomo dalla sua personalità tormentata e abbiamo già avuto modo di conoscerlo nei libri precedenti, a partire dal primo, “Testimone inconsapevole”. 

Guerrieri vive a Bari e soprattutto vive la disfatta della sua vita privata: dopo il divorzio dalla moglie sembra aver perduto l'interesse per quello che lo circonda, si carica di ansia e vive meccanicamente le sue giornate. Troverà, però, la voglia di riscatto e l'energia proprio grazie al suo lavoro e ai casi che gli capiterà di seguire.

La regola dell'equilibrio” ce lo racconta mentre sta vivendo la sua solitudine. E' chiuso in casa e vede lo scorrere delle giornate segnate solo dal rumore e dal ritmo dei colpi che sferra al sacco da boxe. Perché Guerrieri è appassionato di pugilato.

Questo suo isolamento verrà, però, interrotto. E oltre al magistrato – un ex compagno di studi - che gli chiede di difenderlo da quell'accusa di corruzione che dovrà dimostrare non essere veritiera, c'è anche la figura di Annapaola: una donna sicuramente molto affascinante e che appare molto sicura di sé. Guida una moto e vive in modo dinamico, ma lascerà scoprire anche le sue fragilità.

                              
Ulteriori dettagli
Editore: 
Einaudi
Codice ISBN-10: 
8806218123
Codice EAN / ISBN-13: 
9788806218126
Pagine: 
282

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874