La strage dimenticata

La strage dimenticata
Autore: 
Andrea Camilleri

Con La Strage Dimenticata Camilleri ci presenta un romanzo storico, pur non abbandonando mai il suo stile ora sarcastico ora ironico.

Come sempre accade nei romanzi storici, gli eventi che fanno da sfondo alle vicende narrate sono reali; stavolta siamo nel 1848, anno conclusivo di quella serie di rivoluzioni che portarono poi alla concessione della Costituzione ed alla nascita dello stato Italiano.

La rivoluzione ebbe luogo anche in Sicilia, così come ci conferma la storia e come si legge nei documenti storici conservati che ne narrano gli eventi.

Eppure Camilleri non indugia nella storia ufficiale, bensì narra ai suoi lettori gli eventi di provincia, gli eventi minori o quelli che la storia ufficiale e le autorità hanno steso un velo di silenzio.

Ci riferiamo a due stragi, narrate da Camilleri in questo romanzo con il suo consueto stile tra il drammatico e l’umoristico: la prima, avvenuta a Porto Empedocle, dove 114 detenuti vennero chiusi in una celle comune e bruciati vivi per volere del maggiore Sarzana; la seconda invece avvenuta a Pantelleria, dove 15 contadini furono giustiziati da un gruppo di mafiosi e proprietari senza una ragione ben chiara.

Ulteriori dettagli
Editore: 
Sellerio
Codice EAN / ISBN-13: 
9788838913884
Pagine: 
88

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874