Eccomi


 

Eccomi”: il terzo romanzo dello scrittore e saggista americano Jonathan Safran Foer mette al centro la crisi della borghesia americana di origine ebraica e l'importanza dei rapporti famigliari

Quello di Jonathan Safran Foer è il nome di un autore che oggi viene ritenuto di altissimo livello. Viene, infatti, ormai identificato come il maggior esponente della narrativa contemporanea americana.

Al suo attivo, oltre alla scrittura di saggi e racconti, ci sono tre importantissimi romanzi che gli hanno permesso di raggiungere grandissima notorietà in tutto il mondo.

“Eccomi” è il titolo del suo terzo romanzo, uscito in contemporanea in Italia e negli Stati Uniti.

“Eccomi”

Qual è il significato di questa parola in questo contesto? “Eccomi” è ciò che viene pronunciato da Abramo quando – come si racconta nelle pagine dell'Antico Testamento – da Dio gli viene chiesto di sacrificare suo figlio.

E' una parola che può essere considerata, quindi, terribile e durissima, visto ciò che viene chiesto, ma è anche una parola che andrebbe interpretata secondo altre sfumature, ossia quelle che la renderebbero molto meno dura di come potrebbe sembrare.

Jacob, Julia...

Jacob e Julia sono una coppia di quarantenni con tre figli. Lui scrive per la televisione, mentre Julia è un architetto: entrambi, però, non sono soddisfatti del loro lavoro e di come si svolge la loro vita professionale.

Questa forte insoddisfazione nasce dalla consapevolezza di non aver raggiunto i traguardi che avrebbero voluto, dalla sensazione di impotenza e di difficoltà ad accettare l'enorme divario tra le cose desiderate e quelle che, invece, costruiscono il loro quotidiano. E tutto questo viene ad essere accentuato e complicato dall'arrivo di alcuni parenti da Israele.

… e tutti gli altri

Il periodo di tempo lungo il quale si snoda la trama del romanzo è di quattro settimane.

In questi lunghi giorni la famiglia Bloch si troverà a dover affrontare, oltre alle loro, anche tutte le problematiche e le situazioni che caratterizzano, invece, la vita di tutti gli altri in casa.

Tra un nonno con pensieri rivolti al suicidio, il loro cane con problemi di salute e tantissimo altro che movimenta le pagine del libro in maniera eccezionale dal punto di vista della sua narrazione, accadrà anche un evento improvviso e catastrofico e che costringerà tutti ad una riflessione importante, inaspettata, ma, infine, dovuta: cosa vuol dire realmente la parola “casa”? 

                              
Ulteriori dettagli
Editore: 
Guanda
Codice ISBN-10: 
8823504880
Codice EAN / ISBN-13: 
978-8823504882
Pagine: 
672

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874