Maria Bonita

Maria Bonita

De Pisòn, quarentenne, spagnolo, viene considerato in patria uno dei più interessanti rappresentanti della letteratura iberica. Pubblicato in Italia già in precedenza da Einaudi (“Strade secondarie”), oggi viene riproposto qui da noi da Marcos y Marcos che ha appena dato alle stampe il suo ultimo “Maria Bonita”.

Si tratta, bene dirlo subito, di un romanzo assolutamente delizioso, "leggero" e profondo, che si legge di gusto e agevolmente. Come non affezionarsi al personaggio di Maria, ragazzina dei sobborghi di Madrid, di famiglia molto povera, che, non avendo dialogo con la severa madre, si lega profondamente alla zia Amalia, ricca ed elegante donna legata a giri di affari non chiari… Come non seguire con simpatia gli stati d’animo in continuo movimento di questa “piccola figlia-nipote” che, coccolata solo fuori casa, sogna ad occhi aperti di essere adottata dalla possidente sorellastra della madre? Certo, i soldi facili di Amalia comportano una vita di tensioni e di fughe non adatte ad una giovanissima, seppur sveglia, e poi… le minorenni è bene che si riconcilino con la propria famiglia ed instaurino un rapporto migliore con la mamma innanzitutto…

Tenero, a tratti commovente, “Maria Bonita” si conclude con un colpo di scena doloroso che però farà crescere Maria, proiettandola verso un’adolescenza tutta da scoprire e da vivere.

Un bel libro, di quelli che si ricordano.

Ulteriori dettagli
Editore: 
Marcos Y Marcos
Codice EAN / ISBN-13: 
9788871683461
Pagine: 
171

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874