Riparato per "magia" un errore nella traduzione di Harry Potter


 

7 Gennaio 2002

Alzi la mano chi conosce i nomi delle quattro Case di Hogwarts! Nella Scuola di Maghi più celebre del mondo, Harry Potter e compagni vanno a lezione in Case dai nomi suggestivi: Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso e Corvonero, o meglio, Pecoranera. Era infatti quest'ultimo il nome di una Casa di Hogwarts fino al terzo volume delle avventure del maghetto, mentre da Harry Potter e il Calice di fuoco, quarto episodio della saga, Pecoranera diventa inspiegabilmente Corvonero. Come mai? Forse una magia…

"Abbiamo dovuto scegliere di adottare un nome più fedele al testo originale", spiega l'editore italiano di Harry Potter, "in quanto lo stemma di Hogwarts (che comprende i quattro animali-simbolo delle Case: un leone, un serpente, un tasso e un rapace) sarà presente su altri prodotti oltre al libro. La discrepanza fra l'animale-simbolo presente sullo stemma e il nome della Casa sarebbe stata quindi altrettanto (se non più) evidente rispetto a quella fra i due nomi". Al marketing non si comanda e l'editore Salani trasforma la Pecora in Corvo e ristampa i primi tre volumi con il nuovo nome. La Salani si è già scusata ufficialmente per il cambio di traduzione.

Hanno notato l'errore anche tanti piccoli, attentissimi lettori. Come fece anche Lalla Banjar, nove anni, inglese, la bambina che segnalò alla Bloomsbury, nella prima edizione del Calice di fuoco, il ritorno di un personaggio fatto morire una manciata di pagine prima. Anche in questo caso si ritornò in stampa e si rimediò all'errore.

a cura di Mauro Mercuri

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874