Il tartufo


 

Tartufo bianco pregiato

Dal profumo inconfondibile e dalla tipica forma sgraziata, il tartufo è uno degli alimenti più pregiati. Cresce sottoterra e da qui è estratto manualmente, dopo essere stato identificato e trovato grazie alla ricerca di cani addestrati che ne riconoscono l'aroma.

La sua rarità ne comporta il prezzo molto elevato a cui spesso viene venduto. Dal punto di vista culinario i tartufi freschi, sminuzzati, sono l'ideale per insaporire i piatti, ma si utilizzano anche per aromatizzare l'olio, per creare salse e anche per un ottimo amaro.

È un prodotto molto versatile, stimola la fantasia e la creatività in cucina e viene rielaborato per fornire quel piccolo e importantissimo dettaglio finale capace di rendere unico ogni piatto.

Che cos'è il tartufo?

“Sua maestà il tartufo. Le storie, i cani, la ricerca, la cucina” (“Todaro Editore”), di Andrea Daprati, è il libro giusto per avere uno sguardo d'insieme su questo prodotto. E' una lettura interessante ed esaustiva: dalle informazioni di tipo tecnico, passando per il racconto di aneddoti, si arriva fino alle ricette. E' un testo teorico e pratico, scritto in stile narrativo e si legge in modo scorrevole.

Afrodisiaco naturale

Fin dall'antichità il tartufo è stato identificato come alimento dal potente effetto afrodisiaco e questa tesi sembra essere stata ormai confermata anche scientificamente grazie ad alcuni recenti esperimenti. “Il tartufo, il profumo del piacere” (“Ali&No”) è il libro di Augusto Tocci in cui trovare, oltre alle notizie di carattere generale tra cui quelle sulla regolamentazione della raccolta, anche qualche informazione curiosa sulla proprietà eccitante di questo fungo.

L'immenso valore del tartufo bianco

E' il “Tuber Magnatum Pico”, la varietà più pregiata, costosa e ricercata, il protagonista del libro di Carlo Cracco: “L'utopia del tartufo bianco” (“Folini”). Il noto Chef lo racconta, quasi poeticamente, come entità astratta culinaria, che si esprime solo attraverso il profumo inebriante. Cracco propone delle ricette, accompagnate dal suggerimento del vino, in cui spiega anche le motivazioni della scelta di ogni ingrediente che lo accompagna e del tipo di cottura ideale per valorizzarne le proprietà.

L'informazione multimediale

Il Museo di San Giovanni d'Asso dedicato al tartufo è stato aperto nel 2004 e chi vuole conoscerne le potenzialità può trovare informazioni utilissime nel libro “San Giovanni d'Asso. Museo del tartufo e Centro di Documentazione” (“Silvana”). Gianfranco Molteni descrive tutto il percorso museale organizzato grazie all'ausilio di interazioni multimediali e che comprende anche un'interessantissima sezione sensoriale.

Copyright © 1996-2014 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874